COD. 105 - Tecnologie integrate per il rinforzo e il monitoraggio strutturale con l’impiego di materiali compositi e sensori a fibre ottiche - 12 apr

CFP: 4

Iscrizioni terminate

Orario Inizio: 12-04-2024
Ora: 14:00
Durata: 5.00 Ore
Luogo Dipartimento di Ingegneria Civile, Informatica, e delle Tecnologie Aeronautiche dell'Università Roma Tre - Sala Conferenze , Via Vito Volterra 62 , Roma, RM
Abstract

La gestione sostenibile del patrimonio edilizio e infrastrutturale richiede che la sicurezza delle costruzioni sia garantita in ogni momento, tutelando la vita delle persone e la conservazione delle opere, con la possibilità di programmare mirati, possibilmente poco invasivi, e soprattutto tempestivi interventi di manutenzione, con una tanto saggia quanto indispensabile ottimizzazione delle risorse impiegate.

In questo senso, le nuove tecnologie per il rinforzo e il monitoraggio strutturale offrono prospettive estremamente vantaggiose, e straordinari ulteriori sviluppi sono attesi nel prossimo futuro, nel quale le competenze degli ingegneri strutturisti giocheranno un ruolo cruciale per l’impiego consapevole delle soluzioni innovative che saranno messe a disposizione di tecnici, enti gestori, amministrazioni, cittadini. Il seminario presenterà lo sviluppo prototipale e le applicazioni pilota di tecnologie integrate per il rinforzo e il monitoraggio strutturale, con l’impiego di materiali compositi e sensori a fibre ottiche. Saranno illustrati gli approcci di progettazione e le metodologie di messa in opera, con esempi di esperienze maturate sul campo, anche in cantieri recentemente aperti nell’ambito della ricostruzione post-terremoto nelle regioni del centro Italia.

 

Al termine delle presentazioni è prevista una visita tecnica del laboratorio, durante la quale saranno illustrati i materiali compositi oggetto di sperimentazione e le attrezzature sperimentali per la ricerca e la certificazione dei sistemi di rinforzo innovativi.

Programma

Ore 14:00 – 14:30

Introduzione ai lavori e saluti iniziali

Prof. Ing. Alessandro Micarelli

Direttore del Dipartimento di Ingegneria Civile, Informatica e delle Tecnologie Aeronautiche, Università degli Studi Roma Tre

Ing. Massimo Cerri

Presidente dell’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Roma

 

Ore 14:30 – 15:15

Tecnologie innovative di rinforzo e monitoraggio per il patrimonio architettonico – Dallo sviluppo prototipale alle applicazioni sui monumenti

Prof. Ing. Stefano De Santis

Università degli Studi Roma Tre

 

Ore 15:15 – 15:45

Monitoraggio strutturale con sensori a fibre ottiche

Dott. Michele Caponero

ENEA

 

Ore 15:45 – 16:15

Le nuove prospettive delle politiche di prevenzione sismica degli edifici pubblici e della ricostruzione

Dott. Luigi Ferrara

Capo Dipartimento Casa Italia

 

Ore 16:15 – 16:30

Coffee Break

 

Ore 16:30 – 17:00

Strategie di monitoraggio per grandi infrastrutture

Col. Ing. Arturo De Santis

Comandante del 10° Reparto Infrastrutture di Napoli - Esercito, Ministero della Difesa

 

Ore 17:00 – 17:20

La ricerca sui materiali fibrorinforzati prima della certificazione: il caso di Villa Silin, Leptis Magna

Ing. Stefania Arangio

Ordine degli Ingegneri della Provincia di Roma

 

Ore 17:20 – 18:00

Applicazioni di sistemi compositi FRP e FRCM per la riabilitazione strutturale: dalla Basilica Papale di Santa Maria degli Angeli ad Assisi al Palazzo di “Mamma Roma” a Casal Bertone

Ing. Stefano Agnetti

Kimia SpA

 

Ore 18:00 – 18:30

Applicazioni in cantiere: ieri, oggi, domani. Discussione e conclusioni

Ing. Diego Dell’Erba

Ingegneria Integrata srl

 

Ore 18:30 – 19:00

Visita del Laboratorio di Strutture

 

Giornate
Giorno Inizio Fine Sede Docenti
12-04-2024 14:00 19:00 Dipartimento di Ingegneria Civile, Informatica, e delle Tecnologie Aeronautiche dell'Università Roma Tre - Sala Conferenze
Condizioni generali L'attestato di partecipazione all’evento, che sarà conseguito previo controllo della partecipazione a tutta la durata dello stesso, potrà essere scaricato dagli Ingegneri dalla piattaforma www.mying.it nei giorni successivi allo svolgimento dell’evento medesimo e dovrà essere custodito dal discente ai sensi dell’art. 10 del Regolamento per l’Aggiornamento delle Competenze Professionali.